ACCADDE AD ARGIGNANO

 
 
  - Home
   - Dove siamo
   - Un po' di storia
   - Festa della FelicitÓ
   - Premio Castello
   - A.S.D. Calcio
   - La Parrocchia
   - News
   - Personaggi storici
   - Accadde in paese

 

Dalla consultazione dei registri parrocchiali Ŕ stato possibile ricostruire alcuni fatti di cronaca che a suo tempo hanno destato molta impressione tra la gente del paese, come accade di solito nelle piccole comunitÓ, dove tutti sono partecipi dei momenti di dolore e della gioia di ognuno.

Nel 1925 un bambino del posto di poco pi¨ di tre anni, Paparelli Giulio, nell'attraversare il ponte che porta a Ciampeo, cadde nel fosso e anneg˛. Il corpo del piccolo venne recuperato poco distante la sera stessa dalla gente del paese.

Il 28 Maggio 1928 Sante Battaglia mentre portava al pascolo la sua pecora lungo la riva del fosso, in localitÓ detta la Ripaccia, precipit˛ in un burrone battendo la testa su una sporgenza rocciosa, fu ritrovato cadavere a notte tarda dai compaesani.

Il 1░ Febbraio 1937 Maria Romaldoni in Mazzoli di 59 anni, nell'attraversare la passerella di tronchi in localitÓ Le Cozze, venne travolta dall'acqua del fosso in piena. Il suo corpo fu cercato inutilmente per due giorni. Venne ritrovato sul greto del Giano nei pressi della centrale elettrica di S. Vittore, spinto dalla violenza delle acque.

Il 29 Agosto 1946 il paese fu funestato da una delle pi¨ gravi disgrazie che la gente del posto ricordi. Tre giovani argignanesi: Bernardino Paparelli di 29 anni, Ernesta Faginoli di 26 e Teresa Zampetti di 22, mentre ritornavano a casa in motocicletta, poco prima del ponte Massena, vennero investiti da un camion alleato. Il Paparelli morý sul posto dell'incidente, la Zampetti e la Faginoli morirono poche ore dopo all'ospedale civile di Fabriano.

 
 
Associazione di Promozione Sociale Circolo Fenalc G.S. Argignano